Menu ristorante

Il menu del nostro ristorante si basa sul concetto di legame tra tradizione e innovazione e i piatti sono stati ideati per esprimere al meglio questo equilibrio.

carne-Ristorante-emotion-casertaLa carne

Emotion Restaurant propone ai palati più sopraffini una vasta selezione di carne: oltre alla classica marchigiana, argentina e chianina, vanta tra i suoi prodotti:

  • la Cube roll di black angus Oklahoma (USA);
  • la Cube roll Aberdeen;
  • la T-bone Nebraska America;
  • la Costata Texana;
  • la Morgan ranch Kobe Americana.

La Carne di Kobe proviene dai Tajima Gyu, bovini allevati nei dintorni di Kobe, città giapponese. E’ considerata la più pregiata fra le carni bovine e si contraddistingue per la sua consistenza marezzata, ricca di grasso intramuscolare. Il sapore, decisamente forte, è riservato ai veri intenditori della carne, e rappresenta una perla rara in quanto difficile da trovare.

In estate potete assaporare la carne cotta su Griglia a vista a fuoco vivo.

pesce-Ristorante-emotion-casertaIl pesce

Non solo terra, ma anche mare, come ogni cucina degna di questo nome.

Il suono delle onde. Il profumo del sale. L’aria leggera e frizzante di una spiaggia e la libertà di concedere piacere al palato. Per lo Chef Filippo, più che cucinare, si tratta di emozionare.

Con passione, rivisita le classiche specialità di mare in una chiave sì contemporanea, ma anche estremamente personale; miscela sapientemente prodotti freschi ad ingredienti insoliti ma genuini, per un exploit di sapori tutto da gustare.

I piatti proposti variano a seconda della disponibilità dei mercati del pesce.

pizza-Ristorante-emotion-casertaLa pizza

Un impasto lievitato naturalmente, mozzarella di bufala doc, olio extra vergine di oliva, ed uno dei pizzaioli migliori d’Italia: anche la pizza Emotion Restaurant, cotta in forno a legna, sorprenderà i vostri palati!

Una morbida consistenza, un tripudio di colori, odori e sapori che stuzzicheranno tutti i vostri sensi.

 

Tutte le foto rappresentano piatti realizzati dallo chef Filippo.

Condividi su
Facebooktwittergoogle_pluspinterest